Dicembre 2018

LEM GioveL'ultimo mese del 2018 è caratterizzato da ben tre fenomeni di rilievo, concentrati nella prima parte di dicembre: il 4 e l'8, rispettivamente, Mercurio e Giove ritornano visibili prima del sorgere del Sole, mentre il 16 Saturno, vespertino, si cela alla vista dopo il tramonto del Sole.
Il pianeta veloce, prossimo al termine della sua fase retrograda (il 6), emerge dai raggi del Sole occupando gli ultimi gradi dello Scorpione (Figura 1) mentre il benefico maggiore fa la sua apparizione nel proprio domicilio autunnale e nei suoi confini (Figura 2). In una sorta di staffetta celeste, Saturno al contrario si occulta nel proprio domicilio, per preparare il ritorno sulla scena zodiacale di fine gennaio 2019 (il 24, Figura 3).

Vanno registrate inoltre la prima visibilità occidentale delle stelle del Toro (il 12 Aldebaran) e la levata eliaca di Antares a ridosso del solstizio invernale (il 22).

 Benché dal punto di vista degli aspetti zodiacali dicembre risulti avaro in termini quantitativi (nella prima parte del mese si contano infatti solo la quadratura tra Sole e Marte del 3 e il sestile Venere-Saturno del 16), porta con sè la chiusura del triplice contatto zodiacale tra Giove e Mercurio con la congiunzione del 21, a quindici giorni di distanza dal termine del moto retrogrado del pianeta veloce (Figura 4).

Dall'8 al 16 dicembre tutti i pianeti sono quindi visibili: Mercurio, Venere e Giove prima del sorgere del Sole, Marte e Saturno dopo il tramonto.

Il 1 dicembre Mercurio compie l'ingresso retrogrado in Scorpione, per rientrare in Sagittario il 13; Venere entra in Scorpione il 2 e il Sole in Capricorno il 21. Marte, Giove e Saturno rimangono invece per tutto il mese rispettivamente in Pesci, Sagittario e Capricorno.

Il novilunio del 7 dicembre è caratterizzato dalla presenza dei luminari nel segno del Sagittario e in Casa 12°, ma a ridosso dell'ascendente nello stesso segno, a 3° circa di altezza all'orizzonte di Torino, nei confini di Venere e in stretta quadratura zodiacale a Marte in Pesci.

Nel plenilunio del 22, il Sole si trova nel segno del Capricorno in Casa 6°, mentre la Luna cade in Cancro e in Casa 12°, nei confini di Marte. Data la configurazione a cavallo dei segno solstiziali, i luminari stabiliscono anche relazioni per declinazione con i pianeti in Sagittario e con Saturno in Capricorno (Figura 5).

L'8 dicembre la prima visibilità della Luna segna l'inizio del decimo mese lunare (Tebetu, secondo il calendario babilonese). 

La Luna si trova all'apogeo il 12 e al perigeo il 24 novembre, Venere tocca il perigeo il 26.

 

 Fasi eliache stelle principali - dicembre 2018
 
6 Dic 2018 07:08:52 Sirius Prima visibilità occidentale         12 Dic 2018 06:45:29 Alcyone Prima visibilità occidentale
12 Dic 2018 06:55:47 Aldebaran Prima visibilità occidentale         20 Nov 2018 17:54:31 Aldebaran - Ultima visibilità orientale
13 Dic 2018 17:56:25 Castor Ultima visibilità orientale         14 Dic 2018 06:53:08 Bellatrix Prima visibilità occidentale
14 Dic 2018 17:52:57 Bellatrix Ultima visibilità orientale         19 Dic 2018 07:07:44 Betelgeuse Prima visibilità occidentale
20 Dic 2018 18:13:08 Alphekka Tramonto eliaco vespertino         22 Dic 2018 06:52:10 Antares Levata eliaca mattutina
22 Dic 2018 17:47:11 Betelgeuse Ultima visibilità orientale         23 Dic 2018 17:53:36 Pollux Ultima visibilità orientale
27 Dic 2018 17:49:49 Rigel Ultima visibilità orientale         -------

 


L'8 dicembre (con la prima visibilità della Luna) ha inizio il decimo mese del calendario babilonese (Tebetu), con la Luna all'orizzonte occidentale nel segno del Capricorno; la proiezione zodiacale - FIGURA 6 - e il grado di passaggio del luminare notturno - FIGURA 7 - cadono a pochi gradi di distanza: i valori sono pari rispettivamente a 2°32' e 4°57' Capricorno. L'ascendente è a 4°53' del Cancro, il medium coeli a 8°02' dei Pesci (posizioni calcolate per le coordinate geografiche di Torino). 

All'orizzonte di Roma la situazione è molto simile: la proiezione zodiacale - FIGURA 6-a - e il grado di passaggio del luminare notturno - FIGURA 7-acadono a pochi gradi di distanza: i valori sono pari rispettivamente a 2°27' e 4°36' Capricorno. L'ascendente all'orizzonte di Roma è a 4°31' del Cancro, il medium coeli a 10°39' dei Pesci

Nella tab 1 vediamo la condizione della Luna all'orizzonte del primo di Tebetu (decimo mese lunare), accompagnata dal tema di novilunio e plenilunio, calcolate per Torino e Roma (e dalle relative mappe astrocartografiche); nella 2  la tabella degli aspetti planetari, le effemeridi, il calendario, le immagini del cielo dell'8 dicembre (prima del sorgere e dopo il tramonto), nella 3, nella 4 e nella 5, rispettivamente, le animazioni relative alle levate mattutine di Mercurio e Giove e al tramonto eliaco vespertino di Saturno.

Riepilogo fasi lunari + prima e ultima visibilità della Luna

NL  07-12-2018   08:20 
PL  22-12-2018   18:48

Ultima visibilità 06-12-2018 ore 06:39
Prima visibilità  08-12-2018 ore 17:58

Riepilogo visibilità pianeti

Marte (occidentale) e Venere (orientale)  sempre visibili, Mercurio orientale e visibile dal 4, Giove orientale e visibile dall'8, Saturno occidentale e visibile fino al 16.

 

 

Contattaci

Associazione Culturale Medio Cielo - Torino

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo per iscriverti alla nostra newsletter.

captcha 

© Copyright Associazione Culturale Medio Cielo 2010- 2018.

Cerca