Accedi  \/ 
x
x
Registrati  \/ 
x

Search - FAQ Book Pro
Search - Education
Search - SP Page Builder
Search - EasyDiscuss
plg_search_content_improved
GoogleSiteSearch
Categorie
Cerca - Contatti
Search - Content
Cerca - Newsfeeds
Search - Dropfiles
Search - Tags
Search SEO Glossary
ICAGENDA_PLG_SEARCH

15 ott mattina est SQ

Nella prima settimana del decimo mese del 2017 Giove chiude la sua fase di visibilità vespertina, celandosi alla vista la sera del 4 ottobre. Mercurio rimane per tutto il mese invisibile a occhio nudo, ritornando visibile nella seconda parte di novembre. Venere e Marte sono invece chiaramente riconoscibili per tutto il mese prima del sorgere del Sole, con il pianeta rosso che diventa via via più luminoso col passare dei giorni. Tutti i pianeti visibili a occhio nudo sono compresi, a partire dall'11 ottobre, nello spazio di tre segni: la quadratura tra Marte e Saturno dell'11 segna l'inizio della fase di affollamento dei segni autunnali, come è facile constatare per esempio osservando l'immagine del planetario relativa al 20 di ottobre (FIGURA 1).

Oltre a Giove, che compie il suo ingresso in Scorpione il 10 ottobre, anche tutti i pianeti veloci cambiano segno: Venere entra in Bilancia il 14, Mercurio in Scorpione il 17, il Sole in Scorpione il 22 e Marte in Bilancia il 23. 

Saturno si accinge a completare il suo passaggio in Sagittario, che si chiude con l'entrata in Capricorno nella settimana del sosltizio invernale.

Ogni pianeta procede in moto diretto per tutto il mese e tra gli aspetti spiccano la congiunzione tra Venere e Marte del 5, il sestile Sole-Saturno del 16 e la congiunzione Mercurio-Giove del 18. 
Si registra inoltre la formazione di diversi altri aspetti maggiori: l'8  si assiste alla quadratura Venere-Saturno e alla congiunzione Sole-Mercurio, l'11 e il 13 rispettivamente alla quadratura Marte-Saturno richiamata in apertura e al sestile Mercurio-Saturno, il 26 alla congiunzione Sole-Giove.

Il 20 ottobre la prima visibilità della Luna segna l'inizio dell'ottavo mese lunare dell'anno (Arahsamna, secondo il calendario babilonese). 

La Luna si trova al perigeo il 9 e all'apogeo il 25 ottobre; Venere e Marte si trovano al perigeo rispettivamente il 3 e l'8, Mercurio raggiunge l'apogeo il 29.

 Fasi eliache stelle principali - ottobre 2017
7 Ott 2017 06:06:42 Zavijah - Levata eliaca mattutina 14 Ott 2017 06:48:51 Arcturus - Levata eliaca mattutina
15 Ott 2017 19:48:50 Alcyone - Ultima visibilità orientale 21 Ott 2017 06:49:11 Scheat - Prima visibilità occidentale
24 Ott 2017 19:40:02 Shaula - Tramonto eliaco vespertino 25 Ott 2017 06:44:13 Alphekka - Levata eliaca mattutina
29 Ott 2017 18:39:24 Zuben Elschemali - Tramonto eliaco vespertino 30 Ott 2017 18:27:33 Antares - Tramonto eliaco vespertino
31 Ott 2017 05:59:01 Spica - Levata eliaca mattutina ---

 
Il 20 ottobre (con la prima visibilità della Luna) ha inizio l'ottavo mese del calendario babilonese (Arahsamna), con la Luna all'orizzonte occidentale nel segno dello Scorpione; la proiezione zodiacale - FIGURA 2 - e il grado di passaggio del luminare notturno - FIGURA 3 - cadono a diversi gradi di distanza per la presenza all'ascendente di un segno a corta ascensione e per la latitudine prossima ai 5° della Luna: i valori sono pari rispettivamente a 8°11' e 18°15' del segno dello Scorpione. L'ascendente (all'orizzonte di Torino) è a 18°09' del Toro, il medium coeli a 25°36' del Capricorno. 

Nella tab 1 vediamo la condizione della Luna all'orizzonte di Torino del primo di Arahsamna (ottavo mese lunare), accompagnata dai temi di novilunio e plenilunio (e dalle relative carte astrocartografiche); nella  2, la tabella degli aspetti planetari, le effemeridi, il calendario, le immagini del cielo del 15 ottobre (prima del sorgere e dopo il tramonto), nella 3 l' animazione relativa al tramonto eliaco di Giove. 

Riepilogo fasi lunari + prima e ultima visibilità della Luna

NL  19-10-2017 21:12
PL  05-10-2017 20:40

Ultima visibilità 18-10-2017 ore 06:04
Prima visibilità  20-10-2017 ore 19:22

 

Riepilogo visibilità pianeti

Saturno, Venere e Marte sempre visibili, Mercurio sempre invisibile e Giove nascosto alla vista dal 4.  
 

 

Articoli correlati