Accedi  \/ 
x
x
Registrati  \/ 
x

Search - FAQ Book Pro
Search - Education
Search - SP Page Builder
Search - EasyDiscuss
plg_search_content_improved
GoogleSiteSearch
Categorie
Cerca - Contatti
Search - Content
Cerca - Newsfeeds
Search - Dropfiles
Search - Tags
Search SEO Glossary
ICAGENDA_PLG_SEARCH

>>> Diario di viaggio astrologico

Rocco

transiti 8 dicI transiti dell'8 dicembre sul tema di nascita.

La nuova tappa del viaggio a Coober Pedy (8 e 9 dicembre), capitale mondiale dell’opale, cade a pochi giorni dal plenilunio del 3 dicembre caduto a breve distanza da Marte di nascita e dall’inizio del moto retrogrado di Mercurio (pianeta guida della Gemelli in viaggio) in Sagittario del 2. Dopo un velocissimo deja-vu, provocato probabilmente dal ricordo dei racconti entusiastici dei cercatori di minerali incontrati alle fiere del settore, ho ripensato al repentino cambiamento di umore associato all’inizio della permanenza ad Adelaide a cui ha accennato Elena: dal punto di vista astrologico può essere associato alla ricomposizione dello schema Mercurio-Saturno, vero e proprio colpo di coda del black-hat, anche se all’interno di una cornice temporale caratterizzata sempre più da Sole, Marte e Giove.

La distanza tra Mercurio e Saturno, minima a inizio dicembre 2017 e a metà gennaio 2018, massima a fine dicembre (16°), accompagna le variazioni di intensità della sintonia con lo schema di nascita, responsabile della forte spinta analitica e critica che caratterizza – assieme agli altri schemi planetari - la nostra compagna di viaggio.

Nel periodo segnato dagli estremi che coincidono con le congiunzioni Mercurio-Saturno, l’affollamento planetario di transito in Sagittario (ovvero in Gemelli, nell’emisfero australe) sollecita la coppia Sole-Marte del tema natale di Elena proprio durante la marcia di avvicinamento verso il cuore dell’Australia: il Sole, Mercurio, Venere e Saturno stimolano infatti la congiunzione di nascita, culminante proprio sulla parte centrale dell’Australia, meta di questa fase del viaggio.

Oltre agli elementi citati nelle righe precedenti e che attraversano trasversalmente anche altri momenti dell'avventura australiana, i due giorni della breve permanenza a Coober Pedy sono caratterizzati da altri due elementi interessanti; il primo è rappresentato dal passaggio della Luna all’imo cielo e in opposizione a Giove, già sollecitato dal Nodo Lunare Sud: la combinazione favorisce il contatto, seppure fugace, con le radici del proprio benessere e con il proprio senso religioso, agevolando contemporaneamente l’entrata in comunità caratterizzate da ideali comuni; il secondo coincide con la formazione di un aspetto Sole-Luna analogo a quello di nascita, associabile a una sensazione di generale equilibrio tra emozioni e ragione.
A giudicare da questi due aspetti formati dalla Luna, si potrebbe pensare alla permanenza a Coober Pedy come a un periodo caratterizzato da una buona centratura, ovvero dalla convergenza tra intenzioni e stati d’animo, derivante dalla sensazione di essere sulla strada giusta.