Accedi  \/ 
x
x
Registrati  \/ 
x

Search - FAQ Book Pro
Search - SP Page Builder
Search - EasyDiscuss
plg_search_content_improved
GoogleSiteSearch
Categorie
Cerca - Contatti
Search - Content
Cerca - Newsfeeds
Search - Dropfiles
Search - Tags
Search SEO Glossary
ICAGENDA_PLG_SEARCH

>>> Diario di viaggio astrologico

Rocco

yuendumu sqYuendumu, 18 gennaio - 1 febbraio

La fine della prima fase della permanenza a Yuendumu, coincisa approssimativamente con l'eclissi di Luna del 31 gennaio, presenta alcuni tratti in comune con la conclusione dell'esperienza canadese descritta nel contributo n° 33, segnata anche in quel caso dall'ingresso di Marte in Casa VII, giunto al termine del passaggio sull'opposizione Saturno-Mercurio, tra Scorpione e Toro. Come già sottolineato più volte, questa coppia planetaria (associata al Black Hat di Elena) viene sollecitata in occasione di cambi di direzione più o meno significativi, frutto di un riesame critico della situazione vissuta fino a quel punto.

La seconda fase del periodo a Yuendumu (dal 1 al 20 febbraio) inizia quindi con Marte sul discendente e termina con Marte su Urano, sempre nella VII di nascita (nell'animazione, i passaggi dei pianeti di transito nel periodo preso in esame).
Il passaggio coincide spesso con una fase di grande dinamismo, spesso caratterizzato dalla necessità di affermare il proprio punto di vista o la propria volontà, spesso dopo un periodo di parziale frustrazione delle proprie aspirazioni; il transito porta quindi con sé occasioni di confronto a volte anche aspro, rendendo al tempo stesso le relazioni che reggono all'urto del transito più intense e passionali, grazie alla liberazione delle energie soffocate in precedenza. 

Il ciclo semplice di Marte ha durata circa-biennale ed è naturale attendersi una non piena sovrapponibilità tra gli eventi associati a ogni periodo preso in esame: la compresenza di altri cicli e fasi genera combinazioni ogni volta diverse, che risultano quindi paragonabili tra loro solo parzialmente.

Il fatto che l'inizio della seconda fase di Yuendumu sia caratterizzato dal semplice transito di Marte in Casa VII, così come la fine dell'esperienza canadese, dà comunque vita a una sorta di staffetta in differita: se nel 2014 il passaggio di Marte ha portato con sé la conclusione di un'esperienza importante, anche in questo caso segna un taglio netto col periodo precedente in perfetto stile marziale, nonostante le sensibili differenze di contesto. Attorno al 10 febbraio la relazione Sole-Marte (legata anche al rapporto con la dimensione maschile del tema) ha raggiunto il culmine di medio periodo, segnando probabilmente una fase molto dinamica legata anche alla sfera relazionale (somma tra gli archi Sole-Marte di nascita e di transito = 90°).

I transiti dei pianeti veloci in Casa X, nei pressi di Giove, si muovono alla ricerca di nuovi input ideali, nel tentativo di definire la direzione dell'evoluzione in corso: la rapidità dei passaggi non permette ancora di riconoscere con chiarezza la trama del destino all'opera, ma consente comunque di intuirne l'azione, seppure in modo nebuloso. Dal prossimo contatto per profezione tra Sole e Giove (ad aprile 2018) e dal lungo transito di Marte in Acquario (da maggio a novembre 2018), è lecito invece attendersi una maggiore consapevolezza e chiarezza relative agli obiettivi da raggiungere, così come una maggiore sintonia con la propria dimensione creativa e vitale.