Un caso di transizione e riassegnazione chirurgica del sesso

ermafrLa letteratura astrologica offre diversi criteri per valutare l'inclinazione psicosessuale dei soggetti oggetto di studio, ma sono rari gli studi o gli esempi relativi alla riassegnazione chirurgica del sesso. Il caso proposto è quello di una persona di sesso femminile (alla nascita) caratterizzata fin dall'infanzia da una percezione della propria identità sessuale in netto contrasto con quella reale. Rafforzandosi nel tempo questa posizione, la donna ha deciso di intraprendere il lungo (e doloroso) percorso di transizione, culminato poco prima del 36° compleanno con il primo intervento finalizzato alla ri-costruzione dei genitali. Nel tema di nascita (FIGURA 1 e FIGURA 2) vediamo il Sole nel segno del Cancro congiunto a Venere e Urano, in quadratura zodiacale a Saturno, in trigono zodiacale e in quadratura in mundo con Marte al meridiano; Giove in Toro riceve il sestile applicante da parte dei pianeti in VII Casa e la Luna - congiunta al Nodo Lunare Sud e in parallelo di declinazione a Giove - non forma alcun aspetto zodiacale ma si lega a Marte tramite un sestile in mundo. Marte può a buon diritto essere considerato l'Almuten del tema, per la posizione occupata e per gli aspetti ad entrambi i luminari.
Nel tema della direzione zodiacale calcolata per poco meno di un mese prima del 36° compleanno (FIGURA 3), vediamo la Luna diretta poco oltre la congiunzione a Saturno e Saturno diretto prossimo alla quadratura alla Luna natale, ad indicare il processo di profonda trasformazione (fisica e psicologica) in atto. Il passaggio di Saturno ha contribuito a cancellare l'immagine lunare di sè, preparando il campo al successivo passaggio della congiunzione Sole-Venere di direzione sulla Luna di nascita. La direzione in mundo (FIGURA 4) mette in evidenza la direzione di Saturno alla Luna natale e quella della Luna diretta alla congiunzione Sole-Venere e a Marte natale (quadratura): alla chiusura di una fase, si associa l'azione marziale (che possiamo collegare alla serie di interventi chirurgici subiti). Lo spazio di profezione compreso tra il 35° e il 36° anno (FIGURA 5), indica Saturno come M° del periodo esaminato: nel tema di rivoluzione che comprende la data del primo intervento (FIGURA 6), vediamo Giove (I M° dell'anno) in quadratura a Marte, nei pressi dell'Ascendente e in aspetto alla Luna (confermando così l'aspetto di direzione in mundo), con Saturno (M° dell'ultimo mese coperto dalla rivoluzione) in opposizione a Venere, a comporre uno schema in risonanza con quello natale di quadratura. Il transito dell'intervento (FIGURA 7) mostra la ripetizione di numerosi schemi presenti alla nascita, ma di grande rilevanza sono quelli che legano Satuno, Urano e Venere: alla nascita, Venere e Urano (congiunti), formano quadratura zodiacale a Saturno; al momento del transito, Saturno e Urano (congiunti) si oppongono a Venere. La presenza di Mercurio nei pressi di Venere conferma l'ipotesi di chi sostiene che il Maestro dei Gemelli e della Vergine si associ alle operazioni di trasformazione, di natura fisica, psicologica e - talvolta - anche sessuale.

Contattaci

Associazione Culturale Medio Cielo - Torino

© Copyright Associazione Culturale Medio Cielo 2010- 2019.

Cerca