Un caso complicato

transiti GS morte sm okDurante la pratica astrologica si incontrano moltissime persone, ognuna con una storia complessa e degna di essere raccontata. Qualche caso, però, ci colpisce in modo particolare: la simpatia o l'affinità col consultante, la condivisione di percorsi o interessi, rende l'esperienza più viva o - come in questo caso - più dolorosa del solito. Se a ciò si aggiunge un quadro astrologico più complesso di quelli comunemente studiati, ecco che si realizzano le condizioni per l'ampliamento dei propri punti di vista e visioni astrologiche. La malattia che ha colpito la donna di cui osserveremo il tema, ha condotto alla riconsiderazione di una serie di convinzioni sulle cause astrologiche delle malattie.

Frequentemente si considerano i malefici come i soli fattori da prendere in esame: questo caso ci obbliga ad ampliare il punto di vista, senza tuttavia abbandonare le regole ormai abituati a seguire.
I testi della tradizione invitano ad individuare la causa della malattia in uno squilibrio tra le qualità degli attori astrologici coinvolti ed è per questo che Marte e Saturno (eccessivamente secco il primo, secco e freddo al massimo grado il secondo) vengono abitualmente considerati gli elementi da studiare con attenzione, sia nel tema natale che nel quadro direzionale.
Che fare, però, degli altri pianeti?  E dei transaturniani, in particolare?
Nella figura del tema natale e delle direzioni zodiacali dell'anno della morte, avvenuta poco dopo il compimento del 52° anno d'età in seguito alla malattia  (FIGURA 1), vediamo la terna Ascendente-Luna-Medio Cielo di direzione sovrapporsi alla quadratura di nascita che coinvolge le congiunzioni Mercurio-Nettuno e quella Giove-Urano. Alla nascita, Mercurio e Marte sono in stretta quadratura in mundo e possiamo dire che il luminare notturno, avvicinandosi all'opposizione zodiacale a Mercurio, sia entrato in contatto anche con Marte. Nelle direzioni in mundo (FIGURA 2), la Luna forma un sestile con la congiunzione Sole-Saturno di nascita, mentre la congiunzione Giove-Urano passa al MC, in esatto aspetto di quadratura in mundo alla Luna. Considerando le singole direzioni e perdendo di vista la visione d'insieme, difficilmente avremmo potuto valutare correttamente il quadro direzionale e individuare il rischio - poi realizzatosi - di morte per il soggetto: senza l'individuazione della struttura portante del tema e senza le conferme provenienti dallo studio degli altri livelli temporali (profezioni, rivoluzioni, progressioni e transiti), avremmo potuto giungere a conclusioni decisamente differenti.
Essendo la Luna afeta, governando Marte la triplicità d'acqua in nascita notturna ed essendo Giove il M° della Luna, dobbiamo rivolgere la nostra attenzione alle configurazioni prodotte da questi astri: il fatto che Giove abbia raggiunto per direzione il culmine superiore, ha contribuito a mettere a fuoco le indicazioni già presenti alla nascita.  Nella FIGURA 3 possiamo osservare il quadro di rivoluzione: Giove, M° dell'anno, si trova nello Scorpione in compagnia di Marte, Sole, Venere e Mercurio, tutti in opposizione alla Luna. Nonostante la natura benefica di Giove, non possiamo non notare il legame tra Luna e Marte (attivo anche per direzione, seppur non precisissimo) e quello tra Urano di rivoluzione e Luna natale (che riceve l'aspetto di quadratura in mundo per direzione da Urano): la ripetizione di aspetti tra i medesimi attori planetari è una delle condizioni da osservare con maggiore attenzione, nello studio previsionale. La medesima relazione tra Luna e Marte (M° della triplicità d'acqua in nascite notturna) si ripete anche nel tema progresso (FIGURA 4): vediamo Marte ampiamete oltre la posizione della Luna (+8° o 6°, considerando il grado di passaggio) e la Luna su Marte di nascita, a -1°. Gli aspetti di transito che hanno accompagnato la morte della donna (FIGURA 5) confermano tutti gli aspetti visti in precedenza, attraverso la formazione di numerosi delta: Marte, Giove, Saturno, Urano sono in strettissima combinazione e la Luna partecipa allo schema. Quella di nascita riceve la quadratura di transito ad opera di Marte, mentre quella di transito attraversa il segno di Marte natale; Giove e Urano transitanti toccano la Luna natale, come nel tema di direzione. 

Contattaci

Associazione Culturale Medio Cielo - Torino

© Copyright Associazione Culturale Medio Cielo 2010- 2019.

Cerca