Giorgio Albertazzi

giorgio albNato il 20 agosto 1923 a Fiesole, alle ore 12:15; è mancato il 28 maggio 2016 alle ore 9 circa, a Roccastrada. Tra gli astri, spiccano nel tema di nascita Venere e la stella Sirio: il pianeta - ancora visibile al momento della nascita - compie il tramonto eliaco 5 giorni più tardi, mentre la stella fa la levata eliaca mattutina pochi giorni prima, il 17. Il Sole è a meno di 2° dalla stella Regulus, il cuore del Leone.
La configurazione di nascita costituita dalla triplice congiunzione Sole-Venere-Marte (Figura 1), viene sollecitata per direzione primaria (Figura 2, direzioni primarie zodiacali secondo l'ordine dei segni) dalla quadratura del luminare diurno e dei due pianeti che lo accompagnano alla nascita (lo scarto è inferiore a 1°). Prima di passare all'esame dei delta di transito, è utile sottolineare la posizione dell'ascendente di profezione nel segno del Leone, che alla nascita ospita la triplice congiunzione Sole-Venere-Marte.
Tra i delta del 28 maggio 2016 risaltano quelli formati da Sole-Venere e Marte: congiunti alla nascita, sono in opposizione al momento della morte (Figura 3). I delta Sole-Marte-Saturno, che sempre accompagnano il momento del trapasso, sono descritti nelle tabelle che seguono: si tratta in questo caso di delta incrementali. La differenza tra le due posizioni di Marte è pari a 97°, quella del Sole a 79° e quella di Saturno a 57°: la relazione viene descritta nella seconda tabella, che mostra inoltre l'importanza della Luna per collocare nel tempo con precisione gli eventi proposti dai delta planetari. La relazione di uguaglianza stabilita tra gli archi di nascita e quelli di transito dei luminari non richiede particolari spiegazioni, data la sua evidenza. 

Giorgio Albertazzi

Giorgio Albertazzi

Contattaci

Associazione Culturale Medio Cielo - Torino

© Copyright Associazione Culturale Medio Cielo 2010- 2019.

Cerca